Servizi
» Cerca
 
Cerca
Ricerca parole o frasi all’interno del sito.
 
Tags
 
Statistiche
Visite: 8069

Il territorio / I comuni / Abano terme / Territorio / Ville e Parchi


Ville e Parchi
Belle ville nobiliari, erette soprattutto tra il XVI ed il XVIII secolo, impreziosiscono sia il centro cittadino che i verdeggianti dintorni collinari.

Villa Savioli: edificata nel XVII secolo ed ampliata nei secoli successivi, ospita lo straordinario Museo Internazionale della Maschera.

Villa Bassi Rathget: d'impianto cinquecentesco e rimaneggiata nel XVIII secolo, appartenne alla nobile famiglia Dondi dell'Orologio. All'interno affresci di Antonio Buttafuoco e tra breve sede museale. Nell'ottocento vi furono ospitati personaggi illustri, tra cui Eugenio Beauharnais, figlio di Napoleone e vicerè del Regno d'Italia. Dal 1979 la villa e l'annesso ampio parco sono di proprietà del Comune di Abano Terme che li ha trasformati in prestigiose sedi di eventi culturari e sportivi.

Villa Rigoni Savioli: è una bella villa in stile palladiano eretta nel XVI secolo. La facciata è caratterizzata da quattro semicolonne sovrastate da un timpano triangolare. Una scalinata decorata da statue porta direttaemnte al primo piano. All'interno (non visitabile) il salone è decorato da pregevoli affreschi di GiovanBattista Zelotti, amico ed allievo di Paolo Veronese.

Villa Mocenigo Mainardi: questo complesso, che ospitò anche Giacomo Casanova nel 1779, include un piccolo oratorio che si affaccia direttaemnte sulla strada.
Altre ville di particolare interesse architettonico sono Villa Sette, della fine del XVII secolo con rimaneggiamenti d'inizio Novecento, Villa Erizzo Zanin in località Feriole, nota per aver ospitato Ugo Foscolo all'epoca in cui scrisse "le ultime lettere di Jacopo Ortis" ed infine la Villa Selvatico Treves, fondata nel XVI secolo, ma completamente trasformata nel XIX secolo secondo i canoni architettonici dell'Eclettismo.

Tra i parchi si segnala quello storico di Villa Bembiana, in località Monterosso. Disteso ai piedi del colle presenta una ricca vegetazione, soprattutto macchia meditterranea ed esemplari di leccio. Nella villa, non visitabile, abitò il poetra, storio e filologo Pietro Bembo (XV-XVI sec). Al termine della Prima Guerra Mondiale vi venne redatto il Bollettino della Vittoria Italiana.
print

 
Calendario
Data: 24/04/2018
Ora: 16:21
« Aprile 2018 » 
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
 
Login





Non sei ancora registrato?
Registrati ora!
Recupera password
Lingua del sito:
deutsch english español français italiano português
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti
 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi
 
webcam
web cam
Freely inspired to Mollio template